BEE GEES ITALY - Blog & News

BEE GEES ITALY >> Home | Forum| Bee Gees - Brothers Gibb | Musica, video & libri | Link



"Il successo non conta niente se non hai nessuno con cui condividerlo"

- Barry Gibb -


Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
(di Enzo , 29/09/2010 @ 20:59:06, in Dal web, linkato 2088 volte)

Barry Gibb, maggio 2010 Varie fonti, tra cui anche alcune molto vicine alla famiglia di Barry Gibb, riportano che il motivo dello stop delle sue attività sono dovute a problemi di salute.

In particolare Barry avrebbe problemi alle orecchie, soffrendo di un disturbo dovuto alle prolungate esposizioni a fonti acustiche a volume elevato. Il disturbo provocherebbe un forte dolore, rendendo impossibile ad esempio un concerto, visto che al massimo dopo dieci minuti il dolore diverrebbe insopportabile. Sembra che sia questo il motivo del cambiamento dei piani di Barry e Robin, che qualche mese prima avevano dichiarato di volere effettuare una serie di concerti dal vivo insieme. Sembra comunque che Barry, che è attualmente in cura, anche se purtoppo con esiti non incoraggianti, stia comunque continuando la sua attività compositiva. Pete Townshend (ex Who), è uno dei tanti artisti che accusa lo stesso disturbo.

robinpensive Robin Gibb, passata la grande paura per l'intervento chirurgico da lui subito d'urgenza lo scorso 18 agosto, ha raccontato le sue emozioni e le sue paure in proposito, viste anche alcune apparenti similitudini con i problemi intestinali che portarono alla morte il fratello gemello Maurice nel 2003. Robin si è detto  "riconoscente" per essere vivo. In una breve intervista al quotidiano inglese Daily Mail, ha dichiarato " Non pensavo a Maurice fino a dopo dell'emergenza. Avevo soltanto sentito un po 'di crampi, e improvvisamente ero sul tavolo operatorio. Il gastroenterologo mi ha detto che il mio intestino era bloccato, e che entro due ore poteva scoppiare.
"Tutto è stato molto veloce. Ti rendi conto quanto proprio non pensi alla morte, o pensi che sia per altre persone: sei solo un organismo vivente di giorno in giorno. Sono solo grato di essere qui. Ricordo che giacevo sul tavolo operatorio, determinato a non morire. Ho detto al tizio  quando sono entrato nella sala '. E' meglio che fai un buon lavoro o torno indietro a tormentarti.'.  La parte peggiore era chiedersi: 'Mi sveglierò e non sarò più io? Ci saranno altre complicazioni? Sarò in coma?"

(FONTI: brothersgibb.org, contactmusic.com)


Barry: health problems. Robin's Fears Over Emergency Operation

Many sources, including some very close to the family of Barry Gibb, reported that the reason for the stop of its activities is due to health problems.

In particular, Barry would have ear problems, suffering from a disorder due to prolonged exposure to loud noise sources.

The disturbance caused severe pain, making it impossible for such a concert, given that more than ten minutes later the pain would become unbearable.

It seems that this is the reason for the change of plans for Barry and Robin, who a few months earlier had expressed a wish to make a series of live concerts together.

It seems that Barry, who is currently receiving treatment, although unfortunately not with encouraging results, however, is continuing his compositional activity.

Pete Townshend (ex-Who), is one of many artists who charge the same disorder.

Robin Gibb is "grateful" to be alive - he feared he would die like his twin brother Maurice after undergoing an emergency stomach operation earlier this year.

Robin was hospitalised in August after suffering crippling cramps and he was rushed into the operating theatre for a emergency procedure on his intestine.

The same health crisis cost his twin's life seven years ago, but it was only after the scare that Robin made the connection with his brother's death.

He tells Britain's Daily Mail, "I didn't think about Maurice until after my emergency. I just got a bit of cramp, and suddenly I was on the operating table. The gastroenterologist told me my intestine was blocked, and was about two hours from bursting.

"Everything went very fast. You realise that however much you don't think about death - or think that's for other people - you're just an organism living from day to day. I'm just grateful I'm here.

"I remember lying on the operating table being determined not to die. I said to the guy when I went in there: 'You'd better do a good job or I'm coming after you.' The worst part was wondering: 'Will I wake up and not be me again? Will there be other complications? Will I be in a coma?"

 
(di Enzo , 01/10/2010 @ 22:04:57, in Dal web, linkato 1400 volte)

Il 25 settembre si è svolto a casa di Robin Gibb (Thame, Oxfordshire), l'evento di beneficienza "Splash of Pink", organizzato dall'associazione inglese "Against Breast Cancer".

Robin Gibb, Udo Lindenberg e Leslie Mandoki ad AmburgoEra la seconda apparizione pubblica di Robin dopo l'intervento chirurgico subito ad agosto in seguito ad improvvisi problemi di natura gastro-intestinali.

In precedenza Robin era apparso (rilassato ed in ottima forma) a sorpresa ad Amburgo il 21 settembre, Robin Gibb, Thame, 25 settembre 2010nel corso dell'evento Hamburger Fischauktionshalle, improvvisando un'applauditissima performance acustica insieme ai musicisti tedeschi Udo Lindenberg e Leslie Mandoki.

Lindeberg e Mandoki hanno accompagnato Robin cantando e suonando insieme a lui "Stayin'alive", "Night fever" e "How deep is your love".

L'evento "Splash of Pink", nel corso del quale si è svolta una sfilata di moda presenziata da numerosi stilisti inglesi e personaggi noti nel mondo della moda, dello spettacolo e della televisione britannica, si è concluso con una esibizione di Robin, che ha cantato sei canzoni ("How Deep is your Love", "To Love Somebody", "Night Fever, "Islands In The Stream" (con Natasha Hamilton, ex Atomic Kitten), "Massachusetts" ed infine "Stayin' Alive".  Secondo quanto riportato dai fan presenti, Robin è apparso in ottima forma e di buon umore, e si è soffermato varie volte a chiaccherare con i presenti. All'evento erano presenti oltre 400 ospiti e sono state raccolte più di 60.000 sterline.

Link ad articolo sull'evento (witneygazette.co.uk)


Stars and celebrities turn out for charity fashion show at Bee Gee Robin Gibb's Thame home

STARS and celebrities gathered at the home of former Bee Gee Robin Gibb to raise more than £60,000 for an Abingdon-based breast cancer charity.

Against Breast Cancer staged its biggest fundraising event yet with the Splash of Pink fashion show at the home of the singer and wife Dwina, who is a patron of the charity.

More than 400 people attended the fashion show and tea in the grounds of the couple's home at Thame.

Charity spokesman Fiona Smart said: "The fashion show was brilliant and was attended by so many well-known celebrities.

"We have raised more than £60,000 for the charity by selling seats for the fashion show and from the auction and the raffle.

"This was the biggest event in the charity's 17-year history."

A host of stars arrived wearing a splash of pink.

They included Dragons' Den star Duncan Bannatyne, shoe designer Jimmy Choo, 2009 X Factor winner Joe McElderry, on behalf of patron Simon Cowell, fashion designer Paul Costelloe, Noel Edmonds, Sir Leslie Phillips, and former Tory MP Michael Portillo.

The fashion show, which featured Mr Costelloe showcasing his autumn collection, finished with a live performance from host Robin Gibb, supported by Natasha Hamilton and Elan Lee.

The show will help the charity reach its annual goal of £1m to fund research into breast cancer.

A new blood test is being developed by the charity's researchers which it is hoped will detect the secondary spread of breast cancer.

Gordon Vallance, director of Against Breast Cancer, said: "We were astounded by the huge amount of goodwill and generosity shown to the charity for our event by both individuals and organisations. Robin and Dwina have been incredibly kind in letting us use their home for this special event.

"Everyone's time, expertise and services helped bring this ambitious project to fruition, helping to raise much-needed funds for our research."

(SOURCE: witneygazette.co.uk)

 
(di Enzo , 08/10/2010 @ 21:21:54, in Dal web, linkato 1725 volte)

I fratelli Gibb: (da sinistra) Barry, Robin, Maurice ed Andy La canzone “Emotion”, scritta da Barry e Robin Gibb nel 1977, ha ricevuto il premio della BMI (Broadcast Music, Inc., associazione di autori simile alla SIAE italiana) per essere stata trasmessa nelle radio degli Stati Uniti per almeno quattro milioni di volte. Per quanto riguarda le canzoni scritte dai fratelli Gibb, soltanto altre due canzoni (“How deep is your love” e “To love somebody”) hanno ricevuto più ascolti: oltre cinque milioni.  

Nel database della BMI, relativamente alla sezione degli ascolti radiofonici, sono presenti più di 6 milioni e mezzo di canzoni. Soltanto 1500 tra loro hanno ricevuto più di un milione di ascolti (considerando le radio e le televisioni degli Stati Uniti). Un milione di ascolti (ovvero un milione di volte che la canzone è stata trasmessa via radio o TV) corrisponde approssimativamente a 50.000 ore di trasmissione o più di 5 anni e sette mesi di riproduzione continua.

Guardando l’elenco delle 29 canzoni dei fratelli Gibb  comprese in questo prestigioso elenco di 1500 canzoni (ovviamente sempre in evoluzione), si ha un’idea dell’immensa popolarità ed importanza (e se volete anche una misura del loro reddito in termini di diritti di autore) di Barry, Robin, Maurice ed Andy Gibb:

Oltre 5 milioni: ”How deep is your love”, “To love somebody”.
Oltre 4 milioni: “Emotion”, “How can you mend a broken heart”, “Islands in the stream”. 
Oltre 3 milioni:  “If I cant have you”, “Too much heaven”.
Oltre 2 milioni: “I just want to be your everything”, “Stayin’alive”, “Woman in love”.
Oltre 1 milione: “Come on over”, “Fanny (be tender with my love)”, “Grease”, “Guilty”,  “Heartbreaker”, “I've gotta get a message to you”, “I started a joke”,“Jive talkin”, “Lonely days”, “Love so right”, “Love is thicker than water”, “Massachusetts”, “More than a woman”, “Night fever”, “Nights on Broadway”, “(Our love) Don't throw it all away”,“Shadow dancing”, “What kind of fool”, “Words”.

(Fonte: BMI.com - Grazie a Juan Cristobal Guzman).


“Emotion” has received an BMI award for 4 million plays in the USA.  Only How Deep and To Love Somebody have more in the States.

Thie database section AIRPLAY contains the most performed songs in the BMI repertoire of more than 6.5 million works. Only about 1,500 titles have achieved "Million-Air" status, or more than 1 million United States radio and television performances. One million performances is the equivalent of approximately 50,000 broadcast hours, or more than 5.7 years of continuous airplay,a graphic reminder of the colossal and ongoing royalty income of the Gibb Brothers.

Over 5 million airplays: ”How deep is your love”, “To love somebody”.
Over 4 million airplays:  “Emotion”, “How can you mend a broken heart”, “Islands in the stream”
Over 3 million airplays: “If I cant have you”, “Too much heaven”.
Over 2 million airplays: “I just want to be your everything”, “Stayin’alive”, “Woman in love”.
Over 1 million airplays: “Come on over”, “Fanny (be tender with my love)”, “Grease”, “Guilty”,  “Heartbreaker”, “I've gotta get a message to you”, “I started a joke”,“Jive talkin”, “Lonely days”, “Love so right”, “Love is thicker than water”, “Massachusetts”, “More than a woman”, “Night fever”, “Nights on Broadway”, “(Our love) Don't throw it all away”,“Shadow dancing”, “What kind of fool”, “Words”.

(Source: BMI -  Special thanks to Juan Cristobal Guzman)

 

logo Daily Mail Online Secondo il quotidiano inglese “Daily Mail”, facendo seguito a quanto da lui stesso aveva preannunciato in Germania ad agosto, Robin Gibb avrebbe confermato al “Mail” , ieri (domenica 17 ottobre), che Steven Spielberg realizzerà un film sulla vita dei Bee Gees, in quanto ritiene che la storia della vita dei Bee Gees sarebbe un grande successo al botteghino.

Robin avrebbe dichiarato: “Il film sarà realizzato da alcune persone molto importanti. Sarà la storia della nostra vita. Io e Barry saremo coinvolti dal punto di vista tecnico. Preferirei che fossero usate le nostre registrazioni originali, perchè è molto difficile imitarle…”

Link all’articolo del Daily Mail (in inglese)

Dopo la pubblicazione dell’articolo sopra citato, in tutti gli angoli del mondo, stante la popolarità dei nomi coinvolti nella presunta notizia riportata dal “Daily Mail”, si sono susseguite numerose reazioni, alcune delle quali incentrate sulla curiosità. Molti commenti sono stati alquanto scettici sulla veridictà della notizia, che allo stato attuale non è stata nè confermata nè smentita dagli interessati. La notizia, sebbene in breve, sarebbe stata data anche dall’autorevole trasmissione TV americana “Inside Edition”.

Nel frattempo le attività musicali di Robin non si fermano. In questi giorni sono stati confermati nel suo sito ufficiale altri concerti di cui si parlava da mesi, di cui uno a Beirut (Libano) ed uno a Lubiana (Slovenia). In questi giorni potrebbe arrivare anche la conferma ufficiale di un concerto che si terrebbe il prossimo 25 novembre ad Amman (Giordania). In arrivo anche le probabili conferme di alcune delle delle date sud-americane previste originariamente per dicembre. Sembra invece smentita la possibilità (ventilata in questi giorni da numerosi siti e radio americane) di un concerto negli USA.

Ecco le date confermate:

20.11.2010
Beirut (Libano) Biel Center

22.11.2010
Lubiana (Slovenia), Center Stozice

(Fonte: robingibb.com)


“From ET to Bee Gees: Steven Spielberg to turn Gibb life story into a movie”

The story of the Bee Gees is to be made into a Hollywood movie by Steven Spielberg.

The Oscar-winning director of ET believes the group’s journey from unknowns in Manchester to worldwide fame will prove box-office gold.

British-born twins Maurice and Robin Gibb and their older brother Barry, 64, sold more than 200 million records. Maurice died suddenly in 2003 aged 53 but the two remaining brothers have recently said they will perform again.

Robin, 60, told The Mail on Sunday: ‘The movie is going to be done by some very important people. It will be our life story. Barry and I will be involved in the technical side.’

One of the challenges for Spielberg, 63, will be replicating the brothers’ distinctive three-part harmonies and Barry’s falsetto voice.

Robin said: ‘I’d like our original recordings to be used because it’s very hard to emulate them.’

The film will chart the brothers’ rise from child performers. They had their breakthrough in 1966 with Spics And Specs before hits including Jive Talkin’, How Deep Is Your Love and Stayin’ Alive.

(Source: dailymail.co.uk)

In the meantime robingibb.com, the Robin Gibb official  website, confirmed some additional dates in november:

20.11.2010
Beirut (Lebanon) Biel Center

22.11.2010
Lubijana (Slovenia), Center Stozice

In the next days it should arrive also the confirmation of a concert in Amman, Giordania (25 november), while it’s also to be announced any news about the South American dates  in december.

(Source: robingibb.com) 

 
(di Enzo , 07/04/2011 @ 20:39:37, in Dal web, linkato 2288 volte)

Robin Gibb è stato dimesso dall'ospedale di Oxford, dove era stato ricoverato d'urgenza domenica in seguito a forti dolori addominali. Adesso è a casa e starà a riposo. "sembra in piena ripresa ed è a casa a recuperare la forma", ha dichiarato un portavoce di Robin. Robin è stato costretto a rinviare il suo tour in Brasile, che prevedeva cinque concerti.

Fonte: Contactmusic.com


Robin Gibb Released From Hospital

Bee Gees star Robin Gibb has been released from hospital after he was admitted with abdominal pains on Sunday morning (03.04.11).

 

Robin Gibb is recuperating at home after being released from hospital.

The 61-year-old Bee Gees star was taken ill on Sunday morning (03.04.11) with abdominal pains and was rushed to hospital to undergo tests but he has now returned to his house in Oxfordshire, England.

A spokesman for the singer said: "He looks like he's making a full recovery and he is at home recuperating."

Robin's hospitalisation meant he was forced to cancel a series of Brazilian concerts, including performances in Sao Paolo and Brasilia, as doctors warned him not to travel until they had fully diagnosed the problem.

Last year, Robin underwent surgery for a blocked intestine - the same condition which led to the death of his twin brother and Bee Gees bandmate Maurice in 2003.

Robin had experienced discomfort while performing in Belgium and his wife Dwina encouraged him to go to hospital for tests. Shortly after scans he was told to prepare for emergency surgery.

He later recalled: "It was a shock. I'd been expecting to go home but instead I was told my intestine could burst at any time and I could be dead within half an hour."

With the Bee Gees, which also included elder brother Barry, Robin has enjoyed five decades of chart hits including the group's '70s disco tracks such as 'Night Fever' and 'Stayin' Alive'.

 
(di Enzo , 25/06/2011 @ 23:24:54, in Dal web, linkato 2515 volte)

Michael-Jackson-Barry-Gibbs-2002-Collaboration-Surfaces E' finalmente disponibile nel sito ufficiale di Barry Gibb la versione integrale di All in your name, la canzone realizzata da Barry Gibb e Micheal Jackson nel dicembre del 2002, incisa dai due artisti a Miami (Middle Ear Studios).

La splendida canzone è disponibile mediante download a pagamento dal negozio virtuale di barrygibb.com:

All in your name - Barry Gibb feat. Micheal Jackson

Esiste anche materiale video (circa due ore di riprese), relativo alle sessioni della realizzazione e registrazione del pezzo. Le riprese, principalmente realizzate ai Middle Ear studios di Miami, sono a cura di Ashley Gibb, uno dei figli di Barry, autore delle due brevi clip pubblicate nei mesi precedenti sul sito di Barry, che avevano anticipato la pubblicazione integrale di "All in your name".

Contrariamente alle indiscrezioni dei mesi precedenti, non è ancora noto se la canzone verrà o meno inserita in un eventuale nuovo progetto solista di Barry Gibb o in una ulteriore raccolta di inediti di Micheal Jackson.

Fonte : barrygibb.com

 
(di Enzo , 28/06/2011 @ 16:10:48, in Dal web, linkato 1494 volte)

51UaaeM FeL._SL500_AA300_ In questi giorni esce (anche in USA) "In Concert With The Danish National Concert Orchestra", un DVD che testimonia il concerto di Robin Gibb nella splendido castello di Ledreborg, in Danimarca, nell'agosto del 2009.

Il DVD, di ottima qualità (sia video che audio), è disponibile su Amazon UK (vedi dettagli)

Ecco la playlist del concerto, che contiene anche l'inedito "Alan Freeman days".

1) More Than A Woman 2) I've Gotta Get A Message To You 3) I Started A Joke 4) How Deep Is Your Love 5) Alan Freeman Days 6) Saved By The Bell 7) Massachusetts 8) To Love Somebody 9) You Win Again 10) Islands In The Stream 11) New York Mining Disaster 1941 - 12) Night Fever 13) Juliet 14) You Should Be Dancing 15) Jive Talkin' 16) Tragedy 17) Stayin' Alive

 
(di Enzo , 26/10/2011 @ 21:54:26, in Dal web, linkato 1372 volte)

517iy7dstNL._SL500_AA300_ Il 23 ottobre è stato pubblicato il singolo "I've gotta get a message to you", cover del brano originariamente inciso dai Bee Gees nel 1968, che raggiunse la vetta della classifica inglese.

Il singolo, inciso da Robin Gibb insieme ai Soldiers, gruppo inglese formato da tre componenti, tutti appartenenti alle forze armate britanniche, è stato inciso per supportare il progetto di beneficienza "Poppy appeal", che ogni anno raccoglie fondi in favore delle famiglie delle vittime di tutte le guerre che hanno coinvolto le forze armate del Regno Unito.

Il brano, nel quale Robin canta molte parti, è pubblicato come singolo, ed è disponibile su Amazon UK (vedi dettagli).

(fonte: robingibb.com)

 
(di Enzo , 15/11/2011 @ 19:32:48, in Dal web, linkato 4401 volte)

1321347362_af5a0fcf376bfed50681b69bbe9a6d55 Barry e Robin Gibb si sono ritrovati insieme in questi giorni a casa di quest'ultimo, in occasione di una visita a sorpresa.

Barry era accompagnato dalla moglie Linda, e a quanto il buon Robin dice nel suo blog, c'erano anche David English e Dick Ashby.

Robin, che nelle settimane scorse ha messo un pò tutti in apprensione a causa delle sue pessime condizioni di salute, si è dichiarato felice e "tonificato" da questa graditissima visita, che a quanto pare è stata anche l'occasione per i due fratelli di parlare di nuovo di nuovi progetti.

Nello stesso post Robin evidenzia anche che i figli Spencer e Melissa gli sono vicini in questo momento, molto problematico per la sua salute.

(Fonte: robingibb.com)

 
(di Enzo , 19/01/2012 @ 20:12:06, in Dal web, linkato 2376 volte)

Sul sito ufficiale di Robin Gibb sono disponibili tante notizie ed anteprime sul “Titanic Requiem”, il lavoro al quale Robin e suo figlio Robin John hanno lavorato in questi mesi.

Nell'album, interamente suonato dalla Royal Philarmonic Orchestra, è presente anche una canzone cantata da Robin, “Don’t cry alone” , che è disponibile in anteprima integrale su:

www.titanicrequiem.com

Seguirà breve un comunicato stampa.

 

La tracklist dell’album: 

  1. Triumph (Ship Building)
  2. Farewell (The Immigrant Song)
  3. Maiden Voyage
  4. New York Suite in C Major
  5. Sub Astris (Under The Stars)
  6. Kyrie
  7. SOS (Tract)
  8. Distress (Confutatis)
  1. Salvation (Gradual)
  2. Reflections
  3. Daybreak
  4. Christmas Day
  5. Libera Me
  6. Don’t Cry Alone (cantata da Robin Gibb)
  7. In Paradisum (Awakening)

Fonte: www.robingibb.com

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14